Caricamento...

Chiesa dello Spirito Santo


Dopo la disastrosa eruzione del dicembre 1631 il territorio di Terra Vecchia, facente, prima parte dei Casali di Bosco (Boscotrecase), e confluito poi nel 1810 in quello di Torre Annunziata, necessitò di una radicale restaurazione. Tra i fabbricati distrutti risultò anche l’antica Cappella del Carmine prospiciente la marina, proprietà della famiglia Vitale; grazie all’intervento dei Padri Agostiniani e alle elargizioni dei fedeli l’edificio venne ricostruito e consegnato nel 1643 a Francesco Sergio Vitale, erede del fondatore dell’antica cappella spazzata via dall’eruzione del Vesuvio. La nuova chiesa fu riaperta al culto, migliorata nella struttura architettonica rispetto a quella precedente, con un annesso conventino, dove si poterono stabilire anche 4 o 5 Padri Agostiniani.
Nel 1787, a causa delle successive trasformazioni urbanistiche e territoriali, soprattutto legate al nuovo insediamento della Real Fabbrica d’Armi che apportò linfa vitale al Casale di Terra Vecchia, la Parrocchia dello Spirito Santo, edificata nell’antica cappella Strina, divenne inadeguata alle esigenze dell’aumentato numero degli abitanti, per cui i rappresentati del popolo dell’Università di Boscotrecase si riunirono in pubblico parlamento e decretarono la costruzione di una nuova chiesa parrocchiale del Casale.
Un episodio eclatante legato alla sua costruzione, già in enorme ritardo rispetto al previsto, accadde durante una notte del novembre 1820, quando d’un colpo venne giù la grande cupola che rovinò sul transetto sottostante. Il crollo incise profondamente sul completamento della fabbrica tanto da rendere necessaria la revisione di tutti i progetti riguardanti la costruzione delle soffittature. Il compito venne affidato all’architetto Giuliano De Fazio che presentò al decurionato locale e parrocchiale i suoi disegni. Il 17 marzo 1834, dopo una conclusione affrettata degli interventi , con alcune parti della struttura ancora incomplete, la chiesa, benedetta dal parroco Gaetano Scafa con licenza del Cardinale della diocesi napoletana, S. Eminenza Filippo Caracciolo, fu aperta al culto.

Centro Studi Storici “Nicolò d’Alagno”

_________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Experience: visita guidata Time: 30 min. 

Acquista

Vedi mappa