Caricamento...

Villa del Parnaso


La Villa marina di Caio Siculio, databile al I sec. a.C./I d. C. e distrutta dall’eruzione del 79 d.C., fu scoperta durante lo scavo borbonico (prima metà XIX secolo) per la costruzione del trincerone ferroviario (ferrovia Portici-Nocera): in parte distrutta e in parte ancora sepolta, di essa ci restano solo due reperti, l’affresco raffigurante il mito di Narciso ed Eco con lo sfondo del monte Parnaso, e l’anello sigillo bronzeo con le iniziali del proprietario, conservati al Museo Archeologico Nazionale di Napoli.

 

 

Vedi mappa